lunedì 18 giugno 2012

Un mare di sogni

Tuffarsi tra le righe, 
come se fosse un mare di sogni.
Sento l'acqua fresca,
le bollicine s'alzano 
una più grande dell'altra,
circondandomi come una grande abbraccio.
Dalla luce risplende il fondale.
E' il suo cuore che pulsa
e mi chiama.
Braccia protese verso me
di sirene incantatrici,
attraendomi verso 
folli promesse
di mete impossibili.
Eppur ci casco e 
ci ricasco.
Mi trascinano nel bianco 
 candore d'un mare di sogni.
Buona notte amici e amiche momose!

Nessun commento: