sabato 14 luglio 2012

Momosamente incazzata

 Momosi e momose mie, 
in questo momento sto sbollendomi. Perchè? Semplice: 
ero momosamente incazzata! 
ops! Volevo dire... incavolata! ^^'''
Oggi pomeriggio ho passato una qualche oretta ad un compleanno di un ragazzino a cui do lezioni, con il mio Mimo e... ci hanno decisamente bagnati! Col caldo che faceva qualche gavettone ci stava. Poi la torta e qualche saluto, 4 chiacchiere con i genitori del ragazzino, parlando sul futuro mio e di Mimo.
Sono felice, perchè è stato un bel pomeriggio. Proprio bello.... peccato che sia durato poco.
Non sarei rientrata a casa, perchè già la discussione tra i miei mi pesava, e mia madre sapevo che sarebbe rimasta nervosa per tutto il giorno.
Ma sapete, la speranza è l'ultima a morire, così dicono. E alla fine mi sono ricreduta.....era ancora arrabbiata, ripetendomi e guardando un pezzetto di torta offertomi "dovevi rifiutare!", quando io le avrò detto per ben 3 volte che avevo provato a rifiutare!
Accidempolina! Non sopporto chi non mi da retta e ascolta solo la propria ragione!
Poi la cena :
"Ti sei dimenticata il coltello, non sei poi così brava ad apparecchiare!". Ovviamente era il tempismo cinico di mia madre.
"Ero convinta di averlo messo scusa..."
"Eh...." sospira.
Poi blatera qualcos'altro e così me ne salto fuori io col mio sarcasmo:
"Ho dimenticato per caso i piatti?". Così faccio scattare la scintilla dello scazzo madresco.
Sì perchè il caldo Minossiano e le sue paranoie la fanno esplodere come un vulcano in piena, accidempolina!
Ma adesso arriva il bello, il succo di questo post momoso. 
Non vi è mai capitato che qualcuno origliasse alla porta?
 O che ascoltasse da dietro alla porta solo per avere la certezza delle tue parole? Bene. 
A me capita spesso. Temo che sia capitato anche per troppo tempo. Non ci posso credere che per dire qualcosa a mia zia e mia nonna, ci voglia mia madre ad origliare da dietro la porta. 
Che ovviamente si è fatta sgamare come una benemerita pesca noce senza midolla, dato che aveva aperto la porta subito dopo che avevo messo giù.
Le dico ciò che mi viene riferito, e a lei non va bene. No non andrà mai bene.
 Non mi crede. 
Certezze madresche? Spiegatemele voi! 
No, non sono madre ma non sono nemmeno una stupida pesca senza midolla!
Yuff yuff..... alla fine ho concluso la serata dicendole: 
"comunque son 20 anni che origli alla porta mentre parlo al telefono... 
non è ora di perdere il vizio?"
Sì, non ne posso più. Sarà mia mamma, e magari un giorno mi
capiterà di fare gli stessi sbagli. Ma sento di essere diversa adesso. Diversa da quello
che lei si aspetta. E forse è per questo che lei non si fida ciecamente.
Teme la mia spontaneità perchè infrange la sua barriera perfetta.
Quando invece è proprio quella a renderla sgradevole e insopportabile.
No oggi non la sopporto.
Ma domani sarà sicuramente diverso: 
sorriso e tanta intesa!


2 commenti:

MariaLaura ha detto...

Come ti capisco...anche mia madre ha il vizietto di origliare e in più m'è capitato di trovarla con le mani nei miei cassetti alla disperata ricerca di "solo lei sa cosa" -.- Cerco di giustificare il tutto con l'avvento della menopausa...ma mi sa che è in menopausa da quando è nata XD

Kuro Momo ha detto...

yufff meno male non sono l'unica *.* ecco quando poi cercano qualcosa che non è loro, come ad esempio mi è capitato che guardasse dei miei bigliettini nell'astuccio... non ci ho più visto... accidempolinaaa!! mi spunta il fumo dalle orecchie >:( bacio momoso cara